IL BLOG DELL’ANGELO

Regole e creatività: il nuovo menu autunno-inverno 2022-23

1 ottobre

Novità assolute, classici rivisitati e una variante totalmente vegetariana

Regole e creatività: in mezzo a questa (finta) contraddizione si nasconde il nuovo menù del Ristorante fusion L’Angelo.
Sì perché, anche se non ce ne rendiamo conto, siamo attorniati da regole che ci condizionano, anche quando siamo seduti attorno a un tavolo: la distinzione tra le tipologie di piatto (antipasti, primi, secondi, dolci), l’ordine con il quale vengono consumati, la scelta delle posate, l’architettura dell’impiattamento, l’associazione tra le materie prime utilizzate e molto altro ancora. Ma è proprio a partire da queste regole che nasce la creatività: associazioni insolite, mise en place originali, scelte guidate dalla sensibilità e dalla professionalità del nostro Chef, da sempre pronto a farci viaggiare con la sua cucina, nel rispetto del suo unico e grande credo: il piacere dei suoi clienti.

La regola del cinque (come i piatti tra i quali scegliere)

Cinque antipasti, cinque primi, cinque secondi e cinque dolci: il menu del Ristorante L’Angelo segue la regola del cinque; venti piatti che si muovono lungo coordinate differenti, senza perdere mai la centralità della proposta fusion di Chef Rao: il viaggio e la scoperta come minimo comune multiplo di ogni sapore.

La regola del Dieci (come i paesi da visitare)

Ogni piatto del nuovo menu è un viaggio che ci porta lontano dalle nostre origini, ma che, improvvisamente, ci fa sentire a casa. Nella cucina ossimorica di Chef Rao, il lontano si incontra con il vicino, il qui con l’altrove.
Il nuovo viaggio tocca dieci nazioni differenti – Giappone, Vietnam, Cina, Thailandia, Sri Lanka, India, ma anche Stati Uniti, Spagna e Austria –, e incontra la cucina tradizionale di tre regioni italiane: il Piemonte, grande protagonista della cucina fusion dell’Angelo, ma anche la “lontana” Sicilia e la sempre-sorridente Emilia Romagna.

Vecchie e nuove conoscenze (rigorosamente fusion)

Vecchie e nuove conoscenze (rigorosamente fusion)
Il nuovo menu autunno-inverno del Ristorante l’Angelo ha a che fare con la stagionalità: ingredienti e materie prime sono rigorosamente di stagione.
Alcuni piatti tornano in una veste completamente rinnovata:

1)  il Son’ Tonnato (nomen omen, per l’appunto): vitello tonnato rivisitato con maionese al wasabi emulsionata alla barbabietola e capperi, guarnito con corallo alla barbabietola

2)  lo Sri Lanka nel cuore: i nostri piemontesissimi tajarin conditi con funghi porcini, gorgonzola e parmigiano di cocco ai sapori dello Sri Lanka

3) L’altra guancia: guancia di vitello cotta a bassa temperatura con i sapori vietnamiti, lime e menta, servita con purè allo zafferano e trito di nocciole Igp Piemonte

E poi ci sono i piatti completamente nuovi, frutto del lavoro di ricerca, fantasia e professionalità di Chef Rao:

1)  il Susì: trittico di sushi creativo con un “nigiri” di polenta burro alle nocciole Igp, acciuga e bagnetto verde, “gunkan” di carpaccio e tartare di fassona con salsa ponzu, “oshisushi” di riso carnaroli e peperone ripieno con emulsione di bagna cauda;

2)  il Bollito di mare (di cui abbiamo già parlato qui)

3)  Un arancino in India: curry di gamberi all’indiana, servito con arancino di riso carnaroli e cuore di dattero.

4)  Carlevè: il dolce ispirato alla nostra voglia di Carnevale, dai sapori e dai profumi del carnevale di Ivrea che si fondono con “l’americanissima” Cheesecake

 

Il menu vegetariano

Oltre agli altri piatti non ancora menzionati (il menu completo lo potete trovare qui dal 5 ottobre online), c’è anche un menù totalmente vegetariano. Potete scaricarlo cliccando qui.

Save the date: otto ottobre

Il nuovo menù autunno-inverno 2022-2023 (così come quello vegetariano) sarà disponibile a partire dall’8 ottobre 2022.

È un sabato, perché le cose belle iniziano sempre il giorno prima del giorno di festa, lo diceva anche Leopardi nel 1829 nel suo “Sabato del Villaggio”.

Lo dice anche Chef Rao nel suo “Ristorante L’Angelo”. È una regola: bisogna rispettarla!

Condividi su:

PRENOTA UN TAVOLO

In seguito all’invio del form riceverai una mail di avvenuta prenotazione.
Se non la vedi tra le mail in arrivo, controlla nella cartella dello spam.



    Giorno di chiusura