IL BLOG DELL’ANGELO

Il nuovo menu degustazione: un viaggio sensazionale!

05 ottobre 2022

Cinque sensi per sei gusti: un percorso sensoriale unico

Scegliere un menu degustazione significa abbandonare – almeno per un attimo – il controllo sulla nostra vita, avere la fortuna di non scegliere, che si traduce nel non dover rinunciare: a nuovi sapori, a esperienze che mai avremmo pensato di vivere, a emozioni e intuizioni che arrivano all’improvviso e ci sorprendono.

Ecco, il menu degustazione del Ristorante L’Angelo è questo e molto altro ancora…

La C di cucina, la C di cultura

La cucina fusion è una cucina che si nutre in primis di cultura: è un incontro tra tradizioni culinarie differenti, una nuova esplosione di sapori che ci permette di abbandonare l’hic et nunc e di spostarci in un mondo lontano, quasi impossibile, dove – per esempio – convivono le spezie persiane con i tajarin piemontesi, in una nuova sintesi in grado di raccontare le due cucine, ma anche di raccontarne una terza, quella fusion: un’altra lingua, un nuovo alfabeto, una nuova cultura.

Sei gusti...

Il nuovo menu degustazione è un viaggio sensoriale attraverso sei gusti:

1)  l’acido

2) il salato

3)  l’amaro

4)  il kokumi

5)  l’umami

6)  il dolce

È un viaggio a tappe, con un ordine ben preciso, durante il quale ogni piatto, oltre a essere un piccolo capolavoro in sé, è anche in grado di preparare al meglio il sapore del piatto successivo. Così, l’acidità dell’entrée ci permette di apprezzare al meglio il salato del sushi creativo, che a sua volta fa da apri-pista per l’amaro dello sformato del primo piatto, e via discorrendo fino al dolce finale.

... per cinque sensi

Durante il viaggio, ogni senso sarà stimolato: dall’aspetto visivo ed eidetico dei piatti, a quello legato all’olfatto e, ovviamente, al gusto, senza dimenticare la dimensione tattile (alcuni piatti esigono un rapporto diretto – e non mediato – tra il cibo e chi lo sta assaporando) e addirittura quella uditiva (il cibo, infatti ha un rumore e fa rumore, basta solo accorgersene).

Insomma, il nuovo menu degustazione ambisce a nutrire il cervello, oltre che a deliziare il palato. Ed è quello l’organo più importante di tutti, quello che ci fa vivere, quello che ci fa emozionare, quello che condiziona ogni aspetto della nostra vita.

La sei tappe del menu degustazione 2022-2023

ACIDO

Entrée con tartare di tonno rosso condita con sesamo e gelée di carpione.
Carpaccio di vitello condito con lime maracuja, mirin, aji amarillo e chips di patate viola. Abbinamento vino (consigliato e non compreso): Metodo Classico Erbaluce “Turbante”.

SALATO

Sushi creativo con un “nigiri” di polenta, burro alle nocciole IGP, acciuga e bagnetto verde.
“Oshisushi” di riso carnaroli e peperone ripieno con emulsione di bagna cauda. Abbinamento vino (consigliato e non compreso): “Via del sale” Langhe Doc.

AMARO

Sformato ai funghi porcini con polvere di shirtake e cioccolato, cuore di olive taggiasche ricoperto al fondente, accompagnato da gelée di Campari.
Servito con bitter all’arancia e angostura.

KOKUMI

Tajarin “ricco di gusto”. Colori e sapori persiani, cumino, mandorle, curcuma, pomodori secchi, collisi con la carbonara italiana in un‘esplosione per il palato.
Guarnizione di cipolle in tempura.
Abbinamento vino (consigliato e non compreso): Vermentino Toscano Cantina Spinetta.

UMAMI

Presa di maialino iberico cotta a bassa temperatura, servito su demi-glace aromatizzata con salsa d’ostriche e alghe nori, accompagnato da crema di fave, piselli e purè di patate viola.
Abbinamento vino (consigliato e non compreso): Ruché “La Tradizione” Cantina Montalbera.

DOLCE

Gran finale con versione del mitico Bicerin torinese aromatizzato, con cioccolata all’anice stellato e caffè al cardamomo, farcitura di frosting alla ricotta e panna spolverata di cannella. Servito con biscotto fusion.

“Cose” da sapere

Il menu degustazione è disponibile per un minimo di due persone e ha un costo di 50 euro compreso di cialde croccanti fusion (coperto e bevande escluse).
Vi aspettiamo a partire dall’otto ottobre a Settimo Vittone (TO), in via Marconi 8, pronti per sperimentare nuovi piatti, assaporare nuove spezie, arricchire i cibi di colori e profumi.

Mangiare con il corpo, nutrire il cervello.
Ecco, questo è il Ristorante L’Angelo.

Condividi su:

PRENOTA UN TAVOLO

In seguito all’invio del form riceverai una mail di avvenuta prenotazione.
Se non la vedi tra le mail in arrivo, controlla nella cartella dello spam.



    Giorno di chiusura